ME 11/01/2023

Turno L

Ore 20:00 Biglietti non più disponibili
MA 10/01/2023

Turno B

Ore 20:00 Biglietti non più disponibili
DO 08/01/2023

Turno C

Ore 15:00 Biglietti non più disponibili
SA 07/01/2023

Turno T

Ore 15:00 Biglietti non più disponibili
DO 01/01/2023

Turno F

Ore 16:00 Biglietti non più disponibili
SA 31/12/2022 (Prima)

Turno A

Ore 17:00 Biglietti non più disponibili
Dove: Opera Carlo Felice Genova
Durata:
Prima parte atto I, 50 minuti
Intervallo 25 minuti
Seconda parte atti II e III, 1 ora e 40 minuti
Durata complessiva 2 ore e 55 minuti
Durante la seconda parte, viene fatto un cambio fra il I e il II atto a sala buia per la durata di 5 minuti.
 
Sconto del 40% sull’acquisto di 2 o 4 biglietti per Die Fledermaus per una o più recite a scelta.
Su Vivaticket, scegli l’opzione Capodanno con Strauss per selezionare il tuo sconto.
 
 

Die Fledermaus (Il pipistrello)

La seduzione dell’operetta in un vortice di musica irresistibile

Operetta in tre atti
Musica di Johann Strauss II
Libretto di Carl Haffner e Richard Genée, da Le réveillon di Henri Meilhac e Ludovic Halévy

LA LOCANDINA

Gabriel von Eisentstein 
Bo Skovhus
Simon Schnorr (1, 7)

Rosalinde
Valentina Naforniţa
Valentina Farcas (1, 7)

Frank
Levent Bakirci

Prinz Orlofsky
Deniz Uzun
Caterina Piva (1, 7)

Alfred 
Bernhard Berchtold
Enrico Casari (1, 7)

Dr. Falke
Liviu Holender

Dr. Blind
Benedikt Kobel

Adele
Danae Kontora
Julia Knecht (1, 7)

Ida
Alena Sautier

Frosch
Udo Samel

Maestro concertatore
e direttore d’orchestra
Fabio Luisi

Regia
Cesare Lievi

Scene e costumi
Luigi Perego

Coreografie
Irina Kashkova

Luci
Luigi Saccomandi

Nuovo Allestimento
Fondazione Teatro Carlo Felice di Genova
in coproduzione con
Fondazione Teatro Comunale di Bologna

Orchestra, Coro e Tecnici
dell’Opera Carlo Felice Genova
Maestro del Coro
Claudio Marino Moretti

Balletto Fondazione Formazione
Danza e Spettacolo “For Dance” ETS

In lingua originale con soprattitoli in italiano

Fotografie di Marcello Orselli dalle prove di scena

TITLE SPONSOR
Eni logo n

Direttore allestimenti scenici
Luciano Novelli
Direttore musicale di palcoscenico
Paloma Brito
Maestri di sala
Sirio RestaniAntonella Poli
Maestri di palcoscenico
Andrea GastaldoAnna Maria Pascarella
Altro Maestro del Coro
Patrizia Priarone
Maestro alle luci
Cristina Battistella
Maestro ai sopratitoli
Simone Giusto
Assistente del Direttore d’orchestra
Michael Zlabinger
Responsabile archivio musicale
Simone Brizio
Direttore di scena
Alessandro Pastorino
Vice Direttore di scena
Giorgio Agostini
Responsabile movimentazione consolle
Andrea Musenich
Caporeparto macchinisti
Gianni Cois
Caporeparto elettricisti
Daniele Malcontenti
Caporeparto attrezzisti
Tiziano Baradel
Caporeparto audio/video
Walter Ivaldi
Caporeparto sartoria, calzoleria,
trucco e parrucche
Elena Pirino
Assistente alla regia
Mirko Rizzi
Assistente alle scene
Luca Filaci
Coordinatore trucco e parrucco
Raul Ivaldi
Scene
Opera 7
Attrezzeria
Opera 7Opera Carlo Felice
Costumi
DInzillo, Opera Carlo Felice 
Calzature
Epoca
Parrucche
Mario Audello
Sopratitoli
Prescott Studio

L’opera in breve
di Ludovica Gelpi

La storia di Die Fledermaus (Il pipistrello) inizia a Vienna nel 1874. Gli impresari teatrali erano alla ricerca di soggetti che potessero risollevare le vendite dei biglietti, l’economia della città era ancora in grave difficoltà a seguito del disastroso crollo della Borsa avvenuto l’anno prima. Proprio in ragione di ciò, Max Steiner, co-direttore del Theater an der Wien, commissionò a Carl Haffner la traduzione della commedia francese di grande successo Le Réveillon, di Henri Meilhac e Ludovic Halévy. La commedia, tradotta da Haffner e riscritta sotto forma di libretto in tre atti da Richard Genée, con il titolo Doktor Fledermaus, piacque molto a Johann Strauss, che decise di metterla in musica e terminò la composizione in poco più di un mese, nel marzo del 1874. La prima rappresentazione di Die Fledermaus si tenne al Theater an der Wien il 5 aprile, seguirono numerose riprese in tutta Europa e oltreoceano.

L’operetta è per sua natura un genere incentrato sulla vivacità e sull’intrattenimento. Nella Fledermaus convergono moltissimi riferimenti musicali, primo fra tutti il valzer, genere consacrato a Vienna proprio dall’omonimo padre di Johann Strauss, ma anche arie all’italiana, stili nazionali, folklore, polke, con danze e parti recitate. Diversi brani, proprio in virtù della grande versatilità vennero poi riarrangiati come composizioni per orchestra, apprezzatissimi anche nelle sale da concerto. Il soggetto borghese – in cui il pubblico di Vienna poteva facilmente rispecchiarsi – viene rappresentato in chiave comica con grande ironia, ma non senza che emergano chiari quei tratti caratteristici di edonismo e disincanto della società del tempo. L’intreccio della trama si dipana tra salotti e feste in maschera, intrighi amorosi e rivalità, travestimenti, adulteri, fraintendimenti e champagne.

Anche grazie alla Fledermaus, che è ad oggi un titolo molto rappresentato e apprezzato in tutto il mondo, il genere dell’operetta, nato in Francia, ottenne grandissima fortuna, diventando un caposaldo della musica mitteleuropea tra Otto e Novecento.



Acquistando una Card La mia Opera puoi scegliere le recite che più ami.
Puoi creare la tua stagione lirica o puoi regalare la Card a chi vuoi.

Acquistando una Card I miei Concerti puoi scegliere gli spettacoli che preferisci.
Puoi creare la tua stagione sinfonica, oppure regalare la Card a chi vuoi.

Acquistando una Card La mia Opera puoi scegliere le recite che più ami.
Puoi creare la tua stagione lirica o puoi regalare la Card a chi vuoi.

Acquistando una Card I miei Concerti puoi scegliere gli spettacoli che preferisci.
Puoi creare la tua stagione sinfonica, oppure regalare la Card a chi vuoi.